Franciacorta Pas Dosè 2018 (astuccio) – Cavalleri

37,00 

Solo 1 pezzi disponibili

Solo 1 pezzi disponibili

Descrizione

Denominazione: Franciacorta DOCG
Regione: Lombardia (Italia)
Annata: 2018
Vitigni: 100% Chardonnay
Gradazione: 12,5%
Formato: bottiglia 75 cl
Vinificazione: fermentazione spontanea in acciaio e botti grandi
Affinamento: 42 mesi sui lieviti
Certificazioni: biologica, biodinamica
Temperatura di servizio: 10-12°
 
CANTINA
La famiglia Cavalleri vive in sintonia con questa terra dal 1450. In cinque secoli, di ogni singolo appezzamento, hanno imparato a conoscere le peculiarità. Oggi come ieri con un solo obiettivo: produrre vini che esprimano fedelmente l’essenza delle colline di Erbusco. Già 2000 anni fa autori come Plinio e Virgilio, nei loro scritti, celebravano i vini provenienti da quella che oggi è la Franciacorta, dolci declivi dove la coltivazione della vite ha origini remote. Un terreno morenico composto da sabbia e ciottoli e un microclima ideale: temperato d’inverno e ventilato d’estate. Condizioni perfette per produrre vino. La famiglia Cavalleri possiede 42 ettari di vigne in collina e non hanno il desiderio di acquisirne o affittarne altri. Con questa dimensione conoscono bene ogni parcella e la sua esposizione, punti forti e criticità, fino a delineare e intervenire sulla singola pianta; convinti da sempre che il buon vino nasca in vigna. Amano la filosofia, ma soprattutto la concretezza. Molte delle rivoluzionarie e seducenti teorie di Steiner hanno conquistato, ma le applicazioni pratiche della biodinamica ancora di più. Il significato della vitalità del suolo concepito come un organismo vivente. Il ruolo dell’humus e, se necessario, la capacità di produrlo, per far sì che il sistema equilibrato che ne deriva, conservi e favorisca tutti i fattori virtuosi e vitali del terreno e dell’ambiente. Dal 1968 con la prima bottiglia di Curtefranca, e ancor di più dal 1979 con la prima bottiglia di Franciacorta, il cognome Cavalleri spicca sull’etichetta di questi vini. Le lunghe soste sui lieviti sono importanti, per questo partono da almeno 24-30 mesi arrivando, per alcune delle Collezioni, anche a 120 mesi. Legati a un’impronta artigianale, rigirano a mano ogni bottiglia, decidendo quando effettuare la sboccatura in base all’annata e alle convinzioni sviluppate nel tempo. Filtrazioni, chiarifiche, solforosa: tutto è ridotto al minimo, intervenendo il meno possibile e solo se necessario.
 
DESCRIZIONE VINO
Per la composizione di questa cuvée Pas Dosè (chardonnay 100% della vendemmia 2017, fermentazione e affinamento in acciaio (75%), botte grande (20%) e barrique (5%)), la famiglia Cavalleri ha scelto le basi provenienti da vigneti di almeno 30 anni, con esposizione sud-est. La stagione 2017 è sicuramente cominciata in salita, con una forte gelata tardiva a metà aprile. La produzione è stata fortemente ridotta, ma l’andamento climatico favorevole dell’estate ha consentito una maturazione ottimale, con un profilo aromatico fresco e acidità importanti, accompagnate da una inusuale concentrazione, dovuta alla scarsa produzione. Ne è risultato un Pas Dosé di solida struttura ed estrema eleganza, a dimostrare ancora una volta che nelle difficoltà, che fanno spesso parte del lavoro di campagna, è possibile trovare spazio per opportunità inaspettate.
 
ABBINAMENTO
Tartare di tonno, risotto ai frutti di mare, mozzarella di bufala.

Rimani aggiornato su tutte le novità, eventi e nuovi prodotti!

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito uno sconto di 5€!

Titolo

Torna in cima